Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Dolore al fegato: sintomi e cause
Come posso ottenere i benefici del succo di carota?
Lo yoga può migliorare la tua vita sessuale?

I ricercatori hanno trovato un nuovo modo per aumentare la risposta immunitaria ai vaccini

Un nuovo studio suggerisce che l'organizzazione chimica e spaziale degli ingredienti dell'adiuvante - o agente di richiamo - che è inclusa in alcuni vaccini può fare la differenza per la forza della risposta immunitaria.


I ricercatori dicono che la loro scoperta dovrebbe aiutare la progettazione e lo sviluppo di vaccini più efficaci.

Lo studio, dall'Università della California-Irvine, è pubblicato sulla rivista ACS Central Science.

Alcuni vaccini utilizzano una versione indebolita o inattiva dell'intero patogeno - ad esempio il vaccino antinfluenzale - altri utilizzano solo un segmento dell'agente patogeno, come una proteina chiave o una molecola (esempi includono vaccini per l'epatite B e la meningite). Questo secondo tipo è noto come un vaccino a base di antigene.

Quando il vaccino utilizza l'intero agente patogeno, la risposta del sistema immunitario è forte e attiva le proteine ​​"watchmen" del sistema immunitario - i recettori Toll-like (TLR).

I vaccini a base di antigene non innescano una forte risposta immunitaria e producono meno effetti collaterali. Per migliorare la loro efficacia, gli sviluppatori di vaccini di solito aggiungono un agente potenziatore - un adiuvante - comunemente un agonista TLR, o attivatore.

I TLR fanno parte del sistema immunitario innato, un gruppo di primi soccorritori per tutti gli usi che è distinto dal sistema immunitario adattivo, che impiega più tempo a reagire e reagisce in modo più specializzato. I TLR sono i primi sulla scena e, individuando i microbi invasori, attivano le risposte immunitarie e infiammatorie per distruggerli.

In natura, diversi attivatori di TLR lavorano insieme per dirigere il sistema immunitario, ma non è chiaro come lo fanno e i meccanismi biologici coinvolti.

L'organizzazione definita degli agonisti TLR è più efficace

I ricercatori hanno avuto l'impressione che il modo in cui gli agonisti del TLR sono chimicamente legati nello spazio possa fare la differenza per quanto bene lavorino insieme, quindi hanno sintetizzato e testato combinazioni spaziali di agonisti per tre TLR: TLR4, 7 e 9.

Testando le diverse combinazioni sulle cellule immunitarie nella capsula di Petri e anche nei topi, il team ha scoperto che una particolare combinazione spaziale dei tre agonisti TLR era più efficace nell'innescare le reazioni immunitarie rispetto alla semplice miscelazione dei tre ingredienti insieme.

Hanno anche eseguito ulteriori test per esplorare quali componenti della disposizione più efficace erano importanti e quali parti del sistema immunitario hanno attivato. Gli autori concludono:

"Questi studi dimostrano come l'attivazione di più TLR attraverso un'organizzazione definita chimicamente e spazialmente aiuta a guidare le risposte immunitarie, fornendo il potenziale per utilizzare strumenti chimici per progettare e sviluppare vaccini più efficaci".

Un altro esempio di potenziamento dell'efficacia del vaccino Notizie mediche oggi imparato di recente è una nuova ricerca dall'Australia dove gli scienziati stanno lavorando su un vaccino antinfluenzale multitasking. Negli studi sugli animali, hanno dimostrato che l'aggiunta di un adiuvante comprendente una serie di molecole di grasso attiva sia le risposte immunitarie innate che quelle adattive.

Categorie Popolari

Top