Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Dolore al fegato: sintomi e cause
Come posso ottenere i benefici del succo di carota?
Lo yoga può migliorare la tua vita sessuale?

Gli scienziati scoprono 27 geni che potrebbero fermare il cancro

Da un'analisi di oltre 2.000 tumori che coprono 12 tipi di cancro umano, gli scienziati hanno identificato 27 nuovi geni che potrebbero fermare la malattia nelle sue tracce.


I ricercatori hanno scoperto 27 geni che possono fermare la formazione del tumore.

La scoperta di questi geni potrebbe aprire la porta a terapie personalizzate per il cancro, tanto necessarie, affermano i ricercatori.

Il primo autore dello studio Jonas Demeulemeester, del Francis Crick Institute nel Regno Unito, e colleghi hanno recentemente riportato le loro scoperte sulla rivista Comunicazioni della natura.

Il cancro si manifesta quando le cellule crescono e si dividono in modo incontrollabile, formando tumori.

Le cellule umane contengono normalmente due copie di geni oncosoppressori, che lavorano per prevenire la formazione di tumori rallentando la divisione cellulare e la crescita. Quando questi geni vengono cancellati - attraverso mutazioni genetiche, ad esempio - questo dà origine allo sviluppo del cancro.

Come regola generale, affinché i tumori si formino, entrambe le copie dei geni oncosoppressori devono essere malfunzionanti in una cellula. Questo perché un singolo gene soppressore del tumore funzionante può ancora produrre le proteine ​​necessarie per rallentare la divisione cellulare e la crescita.

Ma i ricercatori osservano che identificare queste anomalie del doppio gene è difficile. Un problema è che i tumori spesso contengono un mix di cellule sane e cancerogene in proporzioni variabili, rendendo difficile determinare se uno o due geni oncosoppressori mancano nelle cellule tumorali.

Hanno creato un modello statistico - che utilizza l'analisi del polimorfismo a singolo nucleotide - che potrebbe aiutare a superare tali problemi. Finora, li ha aiutati a identificare una serie di nuovi geni oncosoppressori.

Un "modo potente per trovare nuovi geni del cancro"

I ricercatori hanno usato il loro modello per valutare il numero di geni oncosoppressori nelle cellule di 2.218 tumori in 12 tipi di cancro. Questi includono carcinomi mammari, polmonari, colorettali, ovarici e cerebrali.

Il modello non solo ha consentito al team di calcolare le proporzioni relative di cellule sane e cancerogene in ciascun tumore, rendendo più facile determinare la presenza di geni oncosoppressori nelle cellule, ma ha anche rivelato la "impronta del DNA" distinta dei geni oncosoppressori . Ciò ha permesso loro di distinguere questi geni da mutazioni genetiche non dannose.

Di conseguenza, i ricercatori hanno identificato un totale di 96 delezioni genetiche tra i tumori. Questi includevano 43 geni oncosoppressori, di cui 27 precedentemente sconosciuti.

"Il nostro studio dimostra", spiega l'autore senior dello studio Peter Van Loo, anche del Francis Crick Institute, "che i geni oncosoppressori rari possono essere identificati attraverso l'analisi su larga scala del numero di copie di geni in campioni di cancro".

"La genomica del cancro è un'area di ricerca in crescita, e gli strumenti computazionali che utilizziamo sono un modo efficace per trovare nuovi geni coinvolti nel cancro", aggiunge.

I risultati possono alimentare trattamenti personalizzati

Il cancro rimane uno dei maggiori oneri sanitari in tutto il mondo. Ci sono stati circa 14,1 milioni di nuovi casi di cancro diagnosticati in tutto il mondo nel 2012, con il cancro del polmone, il cancro al seno e il cancro del colon-retto tra i più comuni.

Negli Stati Uniti, lo scorso anno sono stati diagnosticati oltre 1,6 milioni di nuovi casi di cancro e oltre 595.000 persone sono morte a causa della malattia.

Secondo Demeulemeester e i suoi colleghi, le loro scoperte potrebbero portare a terapie anticancro personalizzate, cioè trattamenti che sono personalizzati per i singoli pazienti sulla base della composizione genetica dei loro tumori.

"Usando questo potente kit di strumenti, abbiamo scoperto geni oncosoppressori rari che, se persi nelle cellule mutate, causano il cancro e questo potrebbe aprire la strada allo sviluppo di trattamenti personalizzati per il cancro".

Jonas Demeulemeester

Categorie Popolari

Top