Raccomandato, 2019

Scelta Del Redattore

Un posto di lavoro rumoroso potrebbe influenzare il tuo cuore
La mancanza di "sonno di bellezza" potrebbe ostacolare la tua vita sociale
Virus Zika: la cura si avvicina allo studio di mappatura delle proteine

Stress nei gatti domestici: una nuova recensione discute le cause e la gestione

I gatti domestici possono soffrire di stress innescati da una varietà di eventi e situazioni, compresi i conflitti con altri gatti e le modifiche alla routine. Mentre i gatti possono adattarsi, a volte lo stress può essere eccessivo, con effetti negativi sulla loro salute.


Quando stressati, i gatti possono smettere di esplorare e nascondersi per lunghi periodi di tempo.
Immagine di credito: Marta Amat, Università Autonoma di Barcellona

Scrivere in Journal of Feline Medicina e Chirurgia, un gruppo di veterinari dell'Università Autonoma di Barcellona, ​​in Spagna, spiega che lo stress può impoverire la salute dei gatti e aumentare il rischio di malattia.

Gli autori dicono che lo stress nei gatti domestici può portare a cambiamenti di comportamento che sono così difficili da gestire che i proprietari finiscono per rinunciare a loro o averli eutanasia.

Nel loro articolo discutono le cause e gli effetti dello stress nei gatti domestici e le strategie su come prevenirlo e ridurlo.

Alcune delle principali cause di stress di cui discutono includono: cambiamenti nell'ambiente degli animali domestici, un ambiente arido, relazioni inadeguate con gli umani, conflitti con altri gatti e mancanza di controllo e prevedibilità.

Gli autori notano che altri nuovi cambiamenti - come l'arrivo di un nuovo membro in famiglia o un cambiamento nella routine quotidiana - possono anche essere stressanti per l'animale domestico felino della famiglia.

Effetti dello stress nei gatti

Nei gatti, lo stress distorce il comportamento normale - portando a riduzione o eccesso di esso. Generalmente, lo stress fa sì che un gatto domestico diventi meno attivo e giocoso e si impegni in un numero significativamente minore di interazioni positive con altri gatti e umani.

Gli autori sottolineano che lo stress può anche far sì che i gatti domestici mangiano meno - o più, in alcune circostanze - del solito.

Lo stress può anche innescare un comportamento compulsivo nei gatti domestici, come la cura eccessiva, fino al punto in cui l'animale perde la pelliccia, mostrando chiazze di pelle nuda. Ma a volte, lo stress può avere l'effetto opposto, facendo sì che il gatto sia negligente riguardo alla toelettatura.

Un altro segno di stress in un gatto domestico è l'aumento dell'irrorazione delle urine e una maggiore vigilanza - l'animale può anche diventare molto più vocale del solito.

I gatti sono animali naturalmente curiosi e sociali, ma quando sono stressati, possono smettere di esplorare e nascondersi per lunghi periodi di tempo. Possono anche diventare più aggressivi.

Spesso, i proprietari non si rendono conto che lo stress è la ragione per cui il loro animale domestico si comporta in questo modo, affermano gli autori, specialmente se non ci sono altri segni più ovvi.

Ridurre il conflitto

Nella loro revisione, gli autori coprono una serie di strategie che i proprietari possono utilizzare per contribuire a ridurre lo stress nel loro gatto domestico.

Ad esempio, descrivono un metodo a tre fasi per ridurre il conflitto tra gatti sotto lo stesso tetto.

È importante che, per cominciare, i gatti siano tenuti in parti separate della casa - ognuno con il proprio spazio, vassoio per i rifiuti, ciotole per cibo e acqua, tiragraffi, giocattoli e così via.

Quindi, i gatti vengono introdotti nel territorio dell'altro (senza che sia presente l'altro gatto) - principalmente in modo che possano abituarsi all'odore dell'altro. In questa fase, il proprietario può anche prendere un panno pulito, strofinarlo sulla ghiandola del profumo di un gatto e poi strofinare il panno profumato sulla guancia dell'altro gatto. Gli autori chiamano questa fase "abitudine olfattiva".

Quando i gatti sembrano essere rilassati nel territorio dell'altro (ancora in assenza dell'altro), può iniziare la fase successiva, chiamata "assuefazione visiva". In questa fase, i gatti si vedono attraverso una barriera sicura, ad esempio una porta a rete, mentre si impegnano in attività piacevoli.

La durata di queste sessioni di "contatto visivo" viene gradualmente aumentata, fino alla fase finale, "assuefazione diretta al contatto", quando viene rimossa la rete o barriera e gli animali sono autorizzati ad avvicinarsi l'un l'altro fisicamente.

Arricchimento ambientale

Un altro approccio di riduzione dello stress descritto dagli autori è l'arricchimento ambientale, in cui le dimensioni fisiche, sociali e di complessità della vita del gatto sono arricchite.

In questo approccio, il gatto riceve il proprio spazio con le proprie risorse (ciotole per cibo e acqua, giocattoli, ecc.), Dove può sentirsi a proprio agio e rilassato, senza sentirsi minacciato da altri cani e gatti o altri animali domestici.

Dato che i gatti trascorrono molto tempo a cercare il cibo, il loro spazio dovrebbe essere arricchito con "alimentatori di puzzle" e nascondendo il cibo in posti diversi.

Per i gatti che passano molto tempo in casa, i loro giocattoli dovrebbero essere cambiati frequentemente per stuzzicare il loro interesse e la loro curiosità. I giocattoli che imitano le prede piccole, commoventi e catturabili sono particolarmente efficaci per questo.

Un altro modo per arricchire l'ambiente del gatto domestico è di installare scaffali, alberi per gatti o piattaforme in modo che l'animale possa esplorare il suo spazio sia verticalmente che orizzontalmente. Ai gatti piace usare l'altezza come punto di osservazione e gli piace nascondersi in luoghi sopra la terra.

Gli autori menzionano anche studi che suggeriscono di dare ai gatti posti in cui nascondersi possono ridurre lo stress.

Infine, i gatti, come gli umani, hanno diversi temperamenti, e questo deve essere preso in considerazione quando si decidono strategie per allevare e allevare gatti, si noti agli autori.

Il testo completo dello studio, che descrive in dettaglio tutte le strategie e le discussioni dietro di loro, è disponibile gratuitamente per visualizzare per un breve periodo questo link.

All'inizio di quest'anno, Notizie mediche oggi ha appreso di uno studio condotto da medici veterinari dell'Università di Lisbona, pubblicato anche nel Journal of Feline Medicina e Chirurgia, che mostra come la musica classica possa aiutare i gatti a rilassarsi durante l'intervento.

Il veterinario Dr. Miguel Carreira, ricercatore senior dello studio, ha detto che suona musica classica vedendo i gatti nella sua clinica e ha notato che ha reso i gatti più calmi, più sicuri e tolleranti, in particolare durante le composizioni di George Handel.

Categorie Popolari

Top